La musica è un gioco da bambini

Quanti bambini, desiderosi di avvicinarsi a uno strumento musicale, si sono ritirati “impauriti” dalle prime, noiose, lezioni di solfeggio?
E quanti musicisti, educati per anni alla sola musica tonale, hanno difficoltà, ancora da adulti, a rapportarsi con musiche extraeuropee o con la musica contemporanea?

Forse, ipotizza
François Delalande, è sbagliato l’approccio alla musica e bisognerebbe riformare il ruolo dell’educatore: comprendere che il loro compito potrebbe essere molto più agevole e immediato.

Si tratta, infatti, di «INCITARE I BAMBINI A FARE CIO' CHE GIA' FANNO...  di scoprire e incoraggiare comportamenti spontanei e di guidarli tanto da consentire lo sviluppo di un’autentica invenzione musicale».

Perché, come dice il titolo del suo libro: La musica è un gioco da bambini.
 
Un cambiamento,  profondo, per certi versi totale, della concezione di insegnamento che si avvicina molto all’idea socratica della maieutica: non inculcare nozioni, ma “risvegliare” attitudini e condotte naturalmente insite nel bambino.

La prospettiva che si apre di fronte agli educatori musicali che accettino i postulati di Delalande è assolutamente nuova e affascinante.

Se infatti ammettiamo che il bambino, giocando con i suoni, fa musica, e la fa praticando le stesse condotte del musicista adulto, il ruolo dell’educatore va completamente rivisto: in questo quadro deve essere una figura che:
1. affianca il bambino nella sua progressiva scoperta del suono
2. gli offre nuove occasioni di sperimentazione
3. gli propone esperienze significative per esplorare i suoni, esprimersi con essi e attraverso la loro organizzazione.

Non è più colui che “insegna” la musica e che faticosamente, attraverso un tirocinio tecnico prestabilito, introduce l’allievo a un sistema musicale dato.

E’ in questo approccio all’educazione musicale che si trova il senso del termine éveil, tradotto in questo libro con risveglio e si definisce il ruolo dell’educatore come guida e come facilitatore della crescita musicale del bambino.

Un progetto pedagogico, quindi, che rispetta e valorizza il bambino e non cancella quanto di significativo e importante si realizza, a livello musicale, già nel suo gioco con i suoni.

Scrivi commento

Commenti: 0

Clicca "Mi piace" su Facebook: foto, video, eventi, omaggi e novità

I  bambini amano la musica
I bambini amano la musica

La PASSIONE PER LA MUSICA 

è ciò che ci anima.

La volontà di PROMUOVERLA E DIFFONDERLA il più possibile, 

 il nostro fine.

Libri, spartiti ed accessori NUOVI a prezzi scontatissimi!

Oltre 600 libri, tantissimi CD e spartiti musicali in vendita al 50% del prezzo di listino (del 2007!).

Trovate anche corde per chitarra, basso, violino, viola, violoncello. Sono rimanenze di magazzino del negozio di articoli musicali, quindi tutti prodotti nuovi, nel loro imballo originale. 

 

Clicca qui per scaricare le liste dei libri, dei CD audio e degli accessori disponibili in formato Excel e per ulteriori informazioni.

Fai click sul logo o scrivi "QuattroQuarti Teramo" nella funzione "Cerca" di Youtube.

Oltre 100.000 accessi!

Collabora con noi!

Sei un musicista che ama trasmettere le sue conoscenze e ti piace lavorare in team? Vivi nelle vicinanze della nostra sede?

Invia il tuo curriculum all'email:

asscultquattroquarti@gmail.com